Benvenuti al Carnevale!

“Evviva il Carnevale!

Perché esportare il carnevale in Serbia?

Ma per avere anche qui la maschera, la gioia, la festa!

Esportare il carnevale a Belgrado è molte cose.

Innanzitutto un’ occasione di divertirsi insieme per bambini, ragazzi  e famiglie.. E stiamo organizzando e organizzeremo in futuro un vero carnevale mascherato, dove sei libero – proprio perché nascosto dietro la maschera e paludato nel domino – di essere te stesso o di farti leggere, per un giorno, come “tipo” e non come uomo .. o come un uomo diverso dal te stesso di tutti i giorni!

Diventi Arlecchino, il principe di tutti il lestofanti..

Diventi Rosaura: moglie perfetta proprio perché  hai diritto al cicisbeo..

La Ragione e la Maschera sono create dallo stesso Pensiero filosofico: la ragione consente all’uomo di liberare totalmente la fantasia in alcuni periodi dell’anno senza doverne pagare lo scotto.

Tutti i paesi in cui il Carnevale si è mantenuto e quelli in cui si è esportato, hanno imparato da allora a trasformare l’aggressività in teatro del comico, in personaggi che portano tutto l’anno sulla scena il costume da Carnevale e diventano – ogni secolo di più ed ogni giorno di più – ostili al mascheramento opposto: quello adottato proprio per farsi riconoscere, quello  delle divise..

La seconda ragione per esportare in Serbia questo innocente svago collettivo, praticato da duemila anni in Europa, è la presenza di una società rurale molto numerosa estesa e ben organizzata. Se il carnevale deve essere riproposto è non soltanto perché rappresenta la ragione contro l’odio ma anche perché offre la possibilità di uscire dall’inverno organizzando riti di rinascita, e di affermazione del contrario di tutto.

Ai paesi della Serbia piacerà moltissimo organizzare ognuno il proprio carnevale. Il tempo pre-primaverile è perfetto perché non si sovrappone ad esigenze di lavoro agricolo intenso. Non a caso le maschere diverse per località sono sopravvissute in Italia perché la società agricola ne ha conservato nomi, costumi, frasari e motteggi!

Tutto questo per dire che, in osservanza del rito di carnevale, non saluterò le autorità svelando la loro identità ma regalerò anche a loro una giornata di libertà totale .. che spero diventi irrinunciabile..

La vostra Rosaura”

L'Associazione Italia-Serbian invita al carnevale italiano a Belgrado

Associazione Italia-Serbia