Concorso Map Pin per Trieste Contemporanea

Un design per la cultura e il turismo. Può sorprendere come da questo trinomio e nella piccola Trieste, pur storicamente internazionale nel suo patrimonio umano, nascano idee ed azioni allo stesso tempo tanto varie nella loro concezione e tanto semplici nei materiali, idee imprevedibilmente diverse tra loro come lo sono le persone che le partoriscono, e allo stesso tempo simili nella passione che muove le menti e le mani. E’ stato questo il risultato di Map Pin, Concorso internazionale di Design di Trieste Contemporanea, tenutosi a Trieste dal 19 settembre al 3 novembre e dedicato a 14 progetti, ognuno dei quali veicola un bagaglio culturale proprio, intimo, esprimendolo nel concetto e nella forma ritenuta più fedele allo scopo e alla propria persona. Ad emergere da questo palco già esclusivo, premiata col Premio Dorfles, è stata Sara Sossi col suo Cromopolis, che attraverso la giocosa e accessibile tecnica del frottage (quello che tanti fra noi hanno usato per avere le facce delle monete su un foglietto di carta), mira a valorizzare il patrimonio architettonico -esplicazione di svariate epoche e culture- della città triestina, mettendo il pubblico in posizione attiva rispetto al luogo, del quale poi porta a casa un ricordo povero di superfluo e ricco di impressioni.

Trieste_Contemporanea_2014_Premio_Dorfles_Sara_Sossi

Premio Dorfles, Sara Sossi, (IT) Cromopolis, kit turistico.

Premio InCE Ivana Sovilj (Serbia), souvenir. Progetto per la città di Korčula (HR).

Premio InCE Ivana Sovilj (Serbia), souvenir. Progetto per la città di Korčula (HR).

 

 

Premiati anche Ivana Sovilj, serba, (premio InCE, miglior progetto non comunitario),che applica alla pianta di una cittadina medievale croata un’interpretazione ironica e immediata quanto originale, il giovanissimo ceco Dominik Uhlir, che ci riporta la realtà industriale della sua Vitkovice, premiato col Premio BEBA per il più giovane selezionato tra i 14 presenti, e la coppia Zanon-Bignami, insignita del Premio Trieste dedicato al dinosauro Antonio. Una campionatura variopinta che dipinge il ritratto di un’Europa ricca di talento in evoluzione.

 

Premio BEBA, Dominik Uhlíř (Repubblica Ceca), lampada di piccole dimensioni. Progetto per il complesso industriale di Vítkovice (CZ).

Premio BEBA, Dominik Uhlíř (Repubblica Ceca), lampada di piccole dimensioni. Progetto per il complesso industriale di Vítkovice (CZ).

Premio Trieste, Roberto Zanon con Greta Bignami (Italia). Antonio gioca con me, set di timbri. Progetto per Dinosauro Antonio.

Premio Trieste, Roberto Zanon con Greta Bignami (Italia). Antonio gioca con me, set di timbri. Progetto per Dinosauro Antonio.

Associazione Italia-Serbia

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*