Dream Circus

Dare una forma al sogno, interpretarlo e fissarlo nel tempo, racconto di una visione intima e profonda, spontanea come solo il sogno può essere. E’ questa l’essenza di Dream Circus Mediterraneo Tour, un opera itinerante proposta dall’artista torinese Daniele Catalli e promossa da Arteco che ha inserito Trieste nella sua torunee, ultima tappa italiana prima di spingersi ad Est, concludendo il suo percorso a Istanbul, questo novembre. Ad ospitare questo evento è stata Double Room, sede triestina di Gruppo 78.

Dream Circus @ Trieste

L’esperienza è forte, per chi si lascia coinvolgere da questo gioco introspettivo e delicato lasciando a Daniele qualche riga che inquadri la scena, per poi vederla materializzarsi su un cartoncino. Il gioco continua poi, sempre per chi sia aperto all’esperimento, nella scelta di uno degli innumerevoli altri sogni appesi alla parete, un regalo che l’artista fa a chi gli abbia aperto il pensiero. Ci si trova così a riporre sulla propria scrivania un sogno altrui, parte dell’intimità di qualche sconosciuto, e a lasciare a qualcun altro, altrettanto sconosciuto, una parte di sé.

Associazione Italia-Serbia visita Dream Circus

Associazione Italia-Serbia